Lo sport del Calcio

La storia del calcio
E’ difficile, se non impossibile, scrivere qualcosa di originale e non conosciuto sulla storia del pallone in Italia come all’estero. Parliamo dello sport più conosciuto e più praticato al mondo da atleti di tutte le fasce di età. Parliamo di uno sport in grado di legare passione ed interesse di milioni di persone – uomini e donne – rappresentativi di ogni ceto sociale. Un vero fenomeno di massa che coinvolge senza limiti - fuori e dentro gli stadi - persone che si emozionano e che partecipano con grande entusiasmo. Il calcio fa, ovviamente, riferimento alla palla ed ai suoi molteplici modi di utilizzarla come strumento per praticare uno sport. Le prime notizie che consegnano il calcio alla cronologia ed alla storia risalgono all’antichità e vedono greci e romani impegnarsi in questa disciplina. Conosciuto dai Greci col nome di Episkyros e dai romani come Harpastum il calcio si presenta come una realtà a metà fra gli odierni giochi del calcio e del rugby. Nell’antica Britannia il vero antenato del gioco del calcio potrebbe essere definito l’hurling che deriva dal verbo “to hurl” ovvero colpire…Nel corso dei secoli il calcio viene praticato in diverse varianti di gioco sino a giungere ai giorni nostri con la nascita del football moderno. L’anno 1885 sancisce la nascita della lega professionistica inglese ma il vero atto di nascita del gioco moderno del calcio va ricercato  nel lontano 1863 quando in Inghilterra si verifica la scissione fra il gioco del calcio e quello del rugby. In Italia il gioco del calcio moderno giunge nel 1880 ed il primo campionato nazionale si disputa nell’anno 1898 a Torino. Manifestazione che si svolge grazie alla partecipazione di quattro squadre – tre di Torino ed una di Genova - . La squadra genovese(Genoa Crickett and football club) trionfa nella manifestazione e conquista il primo ambito trofeo nazionale. Da allora ai giorni nostri molto è cambiato ed il calcio ha riservato, e riserva tuttora, grandi emozioni ad atleti e spettatori di tutto il mondo. Nel corso degli ultimi 130 anni le gesta di grandi squadre e dei loro campioni – Pelè, Cruyff, Platini, Maradona per citare solo i più grandi - ha animato ed anima ancora oggi quello che viene ormai unanimemente definito il più grande spettacolo del mondo…
per approfondimenti sulla storia del calcio


Atlante e il mondo del calcio
Il settore “calcio” potremmo sicuramente indicarlo come uno degli ambiti più prestigiosi dei punti vendita Montello-Atlante. Parliamo di interi corridoi dedicati ai marchi più prestigiosi del settore abbigliamento e materiali sport-calcio. Personale specializzato offre consulenza qualificata sui prodotti esposti ma anche sull’evoluzione del mondo del calcio prestando particolare attenzione al prodotto di tendenza.
L’area “Calcio” espone scarpe, abbigliamento, attrezzature sportive (porte, birilli, ostacoli, reti porta palloni, reti per porte da calcio) e tutto l'occorrente per attrezzare un campo da calcio per le partite e per le sedute di allenamento
La parte espositiva dedicata all’abbigliamento propone  svariati tipi di magliette, pantaloncini  e calzettoni con le migliori marche del settore. Vi è inoltre la possibilità di fornire ai clienti giochi di maglie da calcio e calcetto nei vari modelli con assortimento completo di colori e taglie in pronta consegna e su ordinativo. Servizio di stampa di nomi e numeri sulle maglie e per chi effettua un ordinativo minimo di otto pezzi.

Alcune considerazioni sulle scarpe da calcio…
scarpa con fondo a tredici
ovvero la scarpa fondamentale che un calciatore riesce a sfruttare in campi erbosi e in terra battuta, una calzatura capace di garantire buone prestazioni in tutti e due i tipi di terreno.
Esistono anche scarpe specifiche per campi in terra battuta riconoscibili per il fondo della scarpa con molti piu' tacchetti per dare piu' confort al piede ( simili alle scarpe da calcetto ma con la differenza di avere un tacchetto piu largo e lungo)
Parlando sempre delle scarpe dette “a tredici” questo fondo viene utilizzato su terreni umidi o duri con varie caratteristiche. Negli ultimi anni le aziende commercializzano un nuovo tipo di tacchetto detto “lamellare” che concede alla scarpa più velocità .
Il tacchetto tradizionale “circolare” a tredici
si pianta bene nel terreno e offre un “grip” molto stabile ma risulta essere lento negli scatti infatti penetra nel terreno e con un movimento naturale del piede attua un’uscita più lenta rispetto al lamellare
Il tacchetto lamellare
molto più veloce del tacchetto precedente offre migliore reattività e un ottimo rendimento su campi umidi o bagnati. Unico scompenso: minor stabilità sui cambi di direzione. Al suo esordio, nella fase di sperimentazione, questo tipo di tacchetto  ha creato molti problemi di scivolamento ai giocatori. Negli ultimi anni il tacchetto lamellare ha avuto un enorme sviluppo con il perfezionamento delle due dimensioni base di tacchetto lamellare: quella bassa e quella alta.
- tacchetto lamellare alto. Risulta adatto ai terreni morbidi perché entra più profondamente nel terreno concedendo maggiore stabilità ma sempre con una buona uscita. Esistono sempre scarpe da calcio con questo tipo di fondo con tacchetti sostituibili per il consumo, che permettono di utilizzare la stessa scarpa per lunghi periodi sostituendo solamente i tacchetti “es. scarpe da calcio adidas” ad utilizzare questo metodo.
- il tacchetto lamellare basso e fisso in “gomma”. Ogni marchio di scarpe sviluppa le mescole di gomma o altro materiale a suo piacimento e miglioramento. Questo tipo di tacchetto è utilizzato sui terreni piu duri. Caratteristiche: velocità elevata della scarpa con una minor stabilità. Il lamellare basso è utilizzato da calciatori che svolgono la loro attività a livello amatoriale mentre il tacchetto lamellare alto è adatto a giocatori di categoria.
Il tacchetto a sei tradizionale
Si utilizza su terreni molto bagnati erbosi o terreni fangosi. La formula a 6 propone tacchetti installati a piacimento dalle varie aziende ma con il risultato di garantire un buon posizionamento della scarpa nel terreno garantendo il massimo in termini di stabilità nei terreni sopra indicati. Possiede una buona uscita dal terreno anche se meno veloce del tacchetto lamellare a 6.

Scarpa da calcetto
viene usata con 2 tipi di fondo per il campo sintetico... fondo con tanti tacchetti anche lamellari. Su questo tipo di fondo-campo non vi è alcuna differenza tra il tacchetto tradizionale e quello lamellare, sono entrambi utilizzabili con ottimi risultatii.
Estrema comodità e ottima tenuta… Sui campi in gomma e palquet ci vuole esclusivamente una scarpa a fondo liscio preferibilmente di colore giallo perché indicativo della mescola morbida della gomma capace di garantire maggior stabilità al “grip”.
Vivamente sconsigliati i tacchetti in gomma su queste tipologie di fondo
Sono disponibili, con l’intera gamma, i marchi più conosciuti sul mercato quali: adidas, nike, puma.